NEUROMA DI MORTON

neuroma-morton

Il neuroma di Morton è definito come processo infiammatorio cronico a carico di un nervo interdigitale che ne causa un aumento di volume (tale “ingrossamento” del nervo viene chiamato neuroma). Ciò causa  un dolore estremamente intenso in corrispondenza della zona plantare dell’avampiede con irradiazione alle dita. Per motivi anatomici il nervo più frequentemente colpito è quello che si trova tra il terzo e quarto dito del piede. Tuttavia possono esser colpiti dalla malattia anche gli altri nervi interdigitali comuni.
Il dolore compare durante la deambulazione, si presenta in forma molto acuta, costringe spesso il/la paziente a fermarsi, togliersi la calzatura e massaggiarsi il piede.
A volte si può presentare anche fuori carico ed addirittura disturbare il riposo notturno.

Le cause del Neuroma di Morton

Le cause della patologia sono molteplici e non ancora del tutto comprese.
La comparsa del processo infiammatorio che poi porta allo sviluppo del neuroma, può dipendere da anomalie biomeccaniche del piede che, a loro volta, determinano alterazioni del carico a livello dell’avampiede (ad esempio il piede cavo, il piede piatto, l’ alluce valgo e/o rigido).
In molti casi tale malattia compare senza cause evidenti.
In altri casi ancora il nervo risulta semplicemente “schiacciato” nel punto di passaggio sotto il legamento intermetatarsale senza sviluppare il classico neuroma (in maniera simile a quel che avviene al nervo mediano a livello del polso nella sindrome del tunnel carpale).

La diagnosi è eminentemente clinica. Tuttavia le moderne metodiche radiologiche possono aiutare nell’identificazione del neuroma (ecografia o risonanza megnetica).

La cura del Neuroma di Morton

La cura si avvale di tecniche sia incruente (plantari, infiltrazioni) che chirurgiche (asportazione). La scelta del trattamento più idoneo dipende da vari fattori (morfotipo del piede, epoca dell’insorgenza del sintomo e molti altri ancora) che vanno analizzati dallo specialista.
Le infiltrazioni vengono eseguite direttamente presso lo studio del medico ortopedico. L’intervento di asportazione del neuroma viene eseguito in anestesia periferica (si “addormenta” solo il piede), in regime di Day Hospital (il/la paziente esce dall’ospedale lo stesso giorno dell’operazione).

La fase post operaotoria

La deambulazione è immediata con l’utilizzo di una calzatura speciale. Il controllo del dolore è estremamente efficace grazie alle moderne tecniche anestesiologiche anch’esse minimamente invasive.