CHIRURGIA DEL PIEDE PIATTO E DELLA CAVIGLIA. L’INTERVENTO DEL DOTTOR ATTILIO BASILE AL SIOT

Il Congresso Nazionale della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (SIOT) è tra i meeting più importanti a livello nazionale ed europeo.
Per gli specialisti ortopedici è un’impedibile occasione di confronto, aggiornamento e discussione. Vengono presentate infatti le evoluzioni delle tecniche chirurgiche, vengono discussi e preparati protocolli terapeutici, si tengono corsi d’istruzione su vari argomenti, si ascoltano lezioni magistrali tenute dai più valenti Maestri di Ortopedia provenienti da tutto il mondo.

Essere invitato a tenere conferenze durante il Congresso è un grande onore ed un riconoscimento del rigore scientifico con cui viene impostato il lavoro quotidiano.

Nel Novembre 2018, Il Dottor Attilio Basile è stato invitato per relazionare su due argomenti di grande attualità ed importanza:
1) La chirurgia del piede piatto giovanile ed il ritorno allo sport,
2) Il trattamento chirurgico delle fratture della caviglia.

Il Piede piatto sintomatico del bambino e dell’adolescente è un problema complesso che necessita di alte competenze per l’identificazione del tipo e del livello della deformità. Dalla valutazione di questi elementi, ne consegue la scelta del trattamento e la decisione di ricorrere alla chirurgia.
La ripresa funzionale, dopo un intervento di chirurgia del piede piatto, è, nella maggioranza dei casi, completa e sorprendente. Nella casistica del Dottor Basile atleti federali di varie discipline, sono tornati alle competizioni (agonistiche e/o amatoriali) anche con risultati di rilievo, dopo intervento chirurgico.

I trattamento delle frattura della caviglia (fratture malleolari e fratture del pilone tibiale) si sta evolvendo rapidamente grazie ai progressi della diagnostica per immagini e della tecnica chirurgica. Questo si riflette sui risultati funzionali sia a breve che a lungo termine.